Non dire “sostenibile” se…

Nel biennio 2019-2020, secondo un’indagine condotta da Greenplanner, il 94% dei consumatori italiani si è detto a favore dell’emanazione di una norma che obblighi i produttori ad indicare il grado di sostenibilità di un imballaggio.

Sostenibile, tuttavia, è un termine che racchiude numerosi aspetti, di cui abbiamo già parlato precedentemente. Spesso questo termine, così come i termini “riciclato” o “riciclabile” viene utilizzato in modo improprio, anche da chi fa parte del settore cartario o da coloro i quali si trovano nella condizione di dover selezionare un pack adeguato al proprio prodotto.

 

Cerchiamo dunque di fare chiarezza su tre aspetti chiave relativi a questo argomento:

 

La carta, in quanto materiale rinnovabile, è di per sé sostenibile purché sia prodotta secondo le buone pratiche di fabbricazione.

 

La carta è un prodotto a base cellulosica, derivato quindi dalla lavorazione del legno. Tale processo, se eseguito in maniera responsabile, contempla il diboscamento e la piantumazione di aree boschive, secondo un rapporto a favore della piantumazione stessa. In Europa esistono diverse organizzazioni atte a monitorare la sostenibilità dell’attività industriale nei confronti delle aree boschive, come FSC (Forest Stewardship Council) e PEFC (Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes). Utilizzando un cartoncino certificato da un’organizzazione di questo tipo dunque, è possibile affermare con certezza la sostenibilità del materiale impiegato.

 

Tutta la carta è riciclabile, se pur con percentuali differenti di quantità di materiale rinnovato ottenuto, e quantità di materiale di scarto.

 

Carta, cartoncino e cartone possono sempre essere completamente riciclati quando interamente costituiti da materiale cellulosico puro, ovvero non trattato con sostanze chimiche o procedimenti tesi ad aumentarne la resistenza o l’impermeabilità, oppure a conferire altre proprietà particolari. Pertanto, la sostenibilità risiede non tanto nella scelta del cartoncino, bensì nella scelta dei trattamenti ad esso applicati per migliorarne qualità estetiche o di resistenza. Una scelta sostenibile contempla il minor numero di trattamenti in relazione alla corretta funzionalità del packaging, unitamente ad una progettazione attenta all’utilizzo della grammatura corretta. In alcuni casi tuttavia è necessario applicare alcuni trattamenti al cartoncino, come ad esempio nella realizzazione di packaging destinati al diretto contatto con gli alimenti. In questi casi, il materiale resta riciclabile, ma avrà un grado di riciclabilità (ovvero la quantità di fibre riutilizzabili) inferiore rispetto ad un materiale senza trattamenti. Il grado di riciclabilità può essere misurato con prove di laboratorio, secondo la norma UNI11743 applicata mediante il metodo Aticelca 501.

 

 

La carta riciclata non è necessariamente più sostenibile della carta ottenuta da fibre vergini.

 

Per sostenibilità si intende il reiterarsi di un ciclo di operazioni industriali (nella fattispecie la filiera produttiva carta-packaging) senza arrecare danno all’ambiente. Tenendo fede a questo principio dunque, è facile comprendere come carta riciclata e carta ottenuta da fibre vergini possano essere considerati entrambi materiali sostenibili, sempre a patto che il processo di creazione del valore avvenga rispettando le buone pratiche di fabbricazione e gli standard dettati dagli organi atti a certificarne la sostenibilità. Allo stesso tempo, è importante comprendere che senza l’utilizzo di materiale cartaceo derivante dall’utilizzo di fibre vergini, non potrebbe esistere la carta riciclata. L’utilizzo di queste due tipologie di materiali dunque, è fondamentale per assicurare un’economia circolare che funzioni a dovere.

 

Conoscendo questi tre aspetti è possibile fare una scelta consapevole del packaging adatto alle proprie esigenze, andando a coprire il bisogno dei consumatori relativo ad un prodotto che sia realmente sostenibile.

 

 

Per saperne di più, compila il form che trovi di seguito.

 

 

 

Confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati personali

Acconsento al trattamento dei dati personali secondo l’Informativa richiamata

*Entrambe le opzioni devono essere selezionate